Apple Music: ecco come funziona la piattaforma streaming lanciata nella giornata di ieri

Perché i Green Day si chiamano così?

La nuova piattaforma streaming della Apple, “Apple Music” è a disposizione da ieri. Tre mesi gratuiti per gli utenti e tante novità: ecco quali.

Ieri, 30 giugno, il nuovo servizio di streaming di Apple è finalmente stato lanciato. Apple Music, presentato l’8 giugno scorso, per essere utilizzato ha bisogno che gli utenti aggiornino il sistema operativo, passando a iOS 8.4. Una volta aggiornato si potrà avviare Apple Music: il servizio, per i primi tre mesi, è gratuito. Servirà accedere all’app Musica e accettare di aderire al servizio streaming.

A disposizione di chi cederà alla tentazione di sperimentare la nuova piattaforma ci sarà la possibilità di accedere ad un lungo elenco di generi e artisti (attraverso l’icona “For you”, in basso a sinistra nell’app). Oltre a “For you” ci sarà la sezione “New”, con una vasta gamma di brani nuovi e di hit del momento, compreso l’album di Taylor Swift “1989” (di cui si è parlato di recente a causa del botta e risposta tra l’artista e la Apple) ma anche l’intero catalogo degli AC/DC (che suoneranno il prossimo 9 luglio all’autodromo di Imola davanti a 90.000 spettatori).
Spazio anche alle playlist, realizzate e scelte da Apple in collaborazione con Shazam.

C’è poi la sezione Radio: Beats 1 è la free radio disponibile anche per chi non è abbonato al servizio.
La sezione “Connect” permette agli abbonati di seguire tutti gli aggiornamenti degli artisti, compresi video e foto, mentre la sezione “Musica” consentirà di aggiungere alla musica già degli utenti quella delle librerie musicali messe a disposizione da Apple Music.

Leggi anche : Apple e BMW: l’auto della Mela è sempre più realtà?

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 01-07-2015

Redazione Notizie Musica