Alanis Morissette: ladri entrano in casa e le rubano 2 milioni di dollari in gioielli

Brutte notizie per la cantante canadese 42enne Alanis Morissette, che ha subito un furto milionario nella sua abitazione…

Per fortuna Alanis Morissette non era in casa, in quel momento, ma quando è rientrata nella sua abitazione di Brentwood, in California, lo shock è stato tutt’altro che indifferente: una banda di ladri è riuscita a penetrare nella sua casa e le ha sottratto gioielli di altissimo valore.

I gioielli di Alanis Morissette

Addirittura, secondo quanto riporta il sito web TMZ, il valore complessivo dei gioielli rubati si aggira intorno ai 2 milioni di euro. La cantante canadese collezionava gioielli da anni, preferendo in particolare monili dal sapore vintage, che amava condividere con i suoi followers sul suo account Instagram. Supponiamo, visto il valore dei gioielli, che si sia trattato di monili impreziositi da diamanti, e molto probabilmente alcuni pezzi erano stati creati da artisti orafi apposta per lei. L’unica nota positiva della vicenda è che i ladri, almeno, sono entrati in casa quando era disabitata; non si sa mai, in questi casi, cosa sono capaci di fare delinquenti di tal guisa. La Morissette si trovava fuori insieme al marito Mario Souleye Treadway ai figli Ever Imre e Onyx Solace, quest’ultimo nato pochi mesi fa.

L’ex manager in causa per frode

Bisogna dire che la cantante di Ironic aveva già altri problemi da affrontare, in questo periodo: difatti ha dovuto portare in causa l’ex business manager Jonathan Schwartz, reo di averle rubato 4,8 milioni di dollari nell’arco di quattro anni. Schwartz si è dichiarato colpevole davanti al tribunale e ha voluto patteggiare la pena: dovrà pagare 8,2 milioni di dollari, per coprire ciò che ha rubato e anche risarcire la cantante del danno subito; non solo, dovrà anche andare in carcere (la pena prevista è da 4 a 6 anni).

Foto tratta da Facebook Alanis Morissette https://www.facebook.com/alanismorissette/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-02-2017